LEGO Batman – Il film

LEGO Batman – Il film

mame cinema LEGO BATMAN - IL FILM. STASERA IN TV IL FILM D'ANIMAZIONE scena
Una scena del film

Diretto da Chris McKay, LEGO Batman – Il film (2017) è un film d’animazione sequel e spin-off di The LEGO Movie (2014). Sotto forma di LEGO, il protagonista è ovviamente Bruce Wayne/Batman (doppiato da Will Arnett nell’edizione originale e da Claudio Santamaria in quella Italiana). Il leggendario supereroe lotta contro i piani malefici di Joker (Zach Galifianakis in originale, Marco Guadagno in Italiano). Tuttavia, durante uno dei loro scontri, Batman ferisce i sentimenti di Joker, dicendogli che non lo considera il suo più grande nemico.

Entra in scena anche l’affascinante Barbara Gordon/Batgirl (Rosario Dawson in originale, Geppi Cucciari in Italiano). Tra vari eventi, con l’aiuto del leale compagno Robin (Michael Cera in originale, Alessandro Sperduti in Italiano) Batman tenterà di contrastare le forze del male. Ci riuscirà? Chi vincerà, quindi, tra Batman e Joker?

Curiosità

  • Il 3 febbraio 2017, dunque, la Warner Bros. ha rivelato l’intero cast del film che vede, tra gli altri, Conan O’Brien (Enigmista, doppiato in italiano da Sacha Pilara), Channing Tatum (Superman, doppiato in italiano da Gianfranco Miranda), Jonah Hill (Lanterna Verde, doppiato in italiano da Giuseppe Ippoliti), Adam DeVine (Flash, doppiato in italiano da Edoardo Stoppacciaro) e in più Héctor Elizondo (James Gordon, doppiato in italiano da Gerolamo Alchieri).
  • Con l’annuncio dell’intero cast, vengono anche rivelati alcuni personaggi presenti nel film, ma esterni all’Universo DC: Voldemort (doppiato da Eddie Izzard e in italiano da Marco Mete), King Kong (doppiato da Seth Green e in Italiano da Gabriele Tacchi)Sauron (doppiato da Jemaine Clement e in italiano da Roberto Draghetti). Inizialmente Guillermo del Toro e Steve Buscemi sono stati considerati, rispettivamente, per le voci di Bane e il Joker.
  • Sul sito di aggregazioni critiche Rotten Tomatoes, inoltreil film ha un indice di apprezzamento del 91%, calcolato su 174 recensioni professionali con un voto medio di 7.6/10. Sul sito Metacritic il film ha un punteggio di 75/100, calcolato su 48 recensioni professionali.

La ragazza dei tulipani

La ragazza dei tulipani

mame cinema LA RAGAZZA DEI TULIPANI - IL NUOVO FILM CON ALICIA VIKANDER scena
Una scena del film

Ispirato al romanzo Tulip fever – La tentazione dei tulipani di Deborah Moggach, il nuovo film La ragazza dei tulipani sarà presto nelle sale cinematografiche. Più precisamente, la data di rilascio è il 6 settembre 2018. Protagonista Alicia Vikander, affiancata da Judi Dench, Christoph WaltzJack O’Connell, Matthew Morrison, Cara Delevingne e Zach Galifianakis. Un cast, insomma, stellare. La sceneggiatura è a cura del premio Oscar Tom Stoppard, sceneggiatore del celebre Shakespeare in Love.

Una storia di sogni segreti, inganni e tradimenti, in un contesto in cui l’arte si fonde con la passione. Ambientato nel 1636 ad Amsterdam, il film è incentrato sulla relazione tra la protagonista Sophia (Alicia Vikander) e l’artista Jan Van Loos (Dane DeHaan). La ragazza, infatti, è stata costretta a sposare l’anziano mercante Cornelis Sandvoort (Christoph Waltz), il quale commissiona al pittore un ritratto della moglie. Sarà questa infatti l’occasione in cui fioriranno i sentimenti tra la modella e l’artista.

Amore e arte

mame cinema LA RAGAZZA DEI TULIPANI - IL NUOVO FILM CON ALICIA VIKANDER arte
L’arte del 1600

«Sophia tiene molto a suo marito Cornelis, con lui condivide una vita – racconta Alicia Vikander, parlando del suo personaggio – Quando Jan entra per la prima volta nella sua vita, non vuole aver nulla a che fare con lui, perché viene da un ambiente molto religioso, ha un marito che ama, una vita appagante e non vorrebbe rischiare di perdere tutto per qualcos’altro. Ma, anche se vuole bene a Cornelis, è comunque una giovane donna che non ha mai provato che cosa sia la passione

Il ritratto di un’Amsterdam di inizio 1600 che vive un momento di grande splendore grazie al commercio e all’arte. In particolare la città è preda di una follia collettiva, la “febbre” dei tulipani, che ha contagiato non solo i grandi mercanti, ma anche i ceti più umili nella ricerca dei bulbi più pregiati, considerati merce di grande valore. Su questo sfondo nasce una relazione pericolosa per cui si è disposti a rischiare la vita, una storia in cui l’arte diventa simbolo di passione.

Non ci resta, dunque, che attendere di vedere questo intrigante film. Che esito avrà la storia d’amore tra Sophie e Jan? Ma, soprattutto, il film sarà un successo o un flop?

Una notte da leoni

Una notte da leoni

mame cinema UNA NOTTE DA LEONI - STASERA IN TV quattro
I quattro amici brindano nella loro suite

Doug Billings (Justin Bartha) sta per sposarsi. Di conseguenza, i suoi amici Phil (Bradley Cooper) e Stu (Ed Helms) e il futuro cognato Alan (Zach Galifianakis) lo portano a Las Vegas per celebrare il suo addio al celibato. Arrivati a destinazione, brindano a una notte indimenticabile dalla terrazza della loro suite al Caesars Palace. Ma, al loro risveglio, scopriranno di non ricordare niente di ciò che è successo nelle ore precedenti. Inoltre, Doug è sparito e c’è un neonato nella loro stanza. Tra avventure assurde e colpi di scena esilaranti, i tre andranno alla ricerca del loro amico. Riusciranno a portarlo all’altare sano e salvo? Per scoprirlo, non perdetevi Una notte da leoni, stasera in tv.

Accoglienza

Il film ha divertito tutto il mondo: gli incassi, infatti, hanno quasi raggiunto i 500 milioni di dollari. Il budget iniziale era stato di 35 milioni. La critica globale, inoltre, ha accolto favorevolmente la pellicola, rendendola una delle più apprezzate dell’anno 2009.

mame cinema UNA NOTTE DA LEONI - STASERA IN TV scena
Una scena del film

In più, il film ha vinto un Golden Globe nel 2010 come Miglior film commedia o musicale e ha trionfato nello stesso anno agli MTV Awards con i premi Miglior performance comica a Zach Galifianakis e Miglior momento (Ma che ca…!) a Ken Jeong.

Una notte da leoni, insomma, è stato un successo mondiale, tanto da dare vita a una trilogia. Gli stereotipi interpretati dai personaggi riescono a non risultare noiosi, anzi: la loro esasperazione costituisce l’aspetto più divertente del contesto filmico. Zach Galifianakis si conferma ancora una volta come un talentuoso attore comico, in grado di far ridere grandi e piccoli.