Giovane e innocente

Uno degli ultimi film girati in Inghilterra da Alfred Hitchcock. Un giovane pittore (Derrick De Marney), ingiustamente accusato d’omicidio, trova un insperato aiuto nella figlia (Nova Pilbeam) del poliziotto incaricato delle indagini. A dispetto del budget limitato – arduo non notare che la stazione ferroviaria è in realtà un modellino – lo stile del maestro del brivido è già maturo. Come in molte altre sue opere, la trama gialla si fonde alla perfezione con la commedia. Memorabile una delle sequenze finali: la macchina da presa attraversa interamente una sala da ballo fino a inquadrare in dettaglio gli occhi dell’assassino.
(andrea tagliacozzo)