La nona configurazione

In un vecchio castello, adibito dal governo degli Stati Uniti a ospedale psichiatrico, sono ricoverati alcuni ufficiali impazziti durante la guerra del Vietnam. L’arrivo del colonnello Kane sembra migliorare nettamente le cose. Anche Kane, però, deve confrontarsi con i propri demoni. William Peter Blatty, scrittore e regista, è l’autore della sceneggiatura de L’esorcista , con la quale, nel ’73, vinse un premio Oscar. Questo lavoro conferma la sua predilezione per i soggetti a tinte forti, ma anche un eccellente lavoro di scrittura. Un film atipico e inquietante, decisamente intrigante nelle atmosfere. (andrea tagliacozzo)

L’Esorcista III

L’ispettore di polizia Scott deve far luce su una serie di raccapriccianti omicidi, senza dubbio opera di un serial killer che era stato giustiziato la stessa notte in cui si era compiuto l’esorcismo del primo film. Parte bene, ma diventa sempre più assurdo e confuso fino all’autodistruzione. Esempio lampante di rattoppamento in post-produzione.