Anastasia

Anastasia

mame cinema ANASTASIA - STASERA IN TV L'ULTIMA DEI ROMANOV zar
Anastasia e suo padre, lo zar Nicola II

1916, San Pietroburgo. La dinastia dei Romanov regna sulla Russia, finché il malvagio Rasputin decide di vendicarsi contro la famiglia reale per essere stato mandato in esilio. Di conseguenza, con l’aiuto di oscuri incantesimi, scoppia la rivoluzione popolare che invade il Palazzo Reale, uccidendo lo zar, sua moglie e i loro figli. Solo l’imperatrice Maria e sua nipote Anastasia riescono a uscire dall’edificio, grazie all’aiuto di un giovane servitore di nome Dimitri. Ma, inseguendo un treno in corsa verso Parigi, la principessa inciampa e batte la testa, sotto lo sguardo disperato della nonna che è appena riuscita a salire su un vagone.

18 anni dopo, Anastasia è un orfana priva di memoria, fatta eccezione per alcuni ricordi frammentati di cui non sa dare spiegazione. A ritrovarla è proprio Dimitri, che spera di poter incassare la ricompensa promessa dall’ex imperatrice a chiunque le riporti la sua amata e perduta nipote. Ma Rasputin è ancora in agguato, deciso a spazzare via ogni discendente dei Romanov. Riuscirà la ragazza a ricongiungersi con l’unica sua parente rimasta in vita? E come si evolverà il suo rapporto con l’irriverente Dimitri?

Curiosità

mame cinema ANASTASIA - STASERA IN TV L'ULTIMA DEI ROMANOV dimitri
Anastasia e Dimitri
  • Ci sono stati molti e vari dibattiti sulla possibilità di inserire Anastasia tra le principesse Disney ufficiali, nonostante il cartone animato non sia stato prodotto dalla famosa azienda, bensì dalla Fox. Tuttavia, adesso la Disney ha acquistato i diritti della Fox e la principessa russa entrerà a far parte del gruppo di Cenerentola, Biancaneve, Ariel e tante altre.
  • Dimitri è doppiato da Rosario Fiorello, mentre Anastasia è doppiata da Tosca. Nella versione originale, invece, i personaggi sono doppiati rispettivamente da John Cusack e Meg Ryan.
  • Il cartone animato è stato il primo film della 20th Century Fox.
  • La vera figlia dello zar, Anastasija Nikolaevna Romanova, venne uccisa insieme alla sua famiglia dai bolscevichi. Lo sviluppo di teorie sulla sua sopravvivenza è dovuto al fatto che i resti della ragazza non furono mai ritrovati. Tuttavia, è improbabile che la principessa sia sopravvissuta.
  • Anche Rasputin è un personaggio realmente esistito: era un mistico russo molto vicino ai Romanov e, in particolare, molto influente sullo zar Nicola II. A differenza della rappresentazione nel cartone animato, Rasputin era il consigliere dello zar.

Baciami piccina

Da un soggetto originale di Sergio Citti. Il 7 settembre 1943, alla vigilia dello storico armistizio che cambiò il corso della guerra nel nostro Paese, la stazione dei carabinieri del piccolo paese di Terontola è in subbuglio: nella vicina località di Montorio di Terni sono in corso tumulti alle acciaierie. Al brigadiere Umberto Petroni (Marcorè) viene però affidato un compito molto facile, portare dei viveri a due colleghi che stanno sopraggiungendo in treno dal sud: scortano a Venezia per il processo un truffatore, Raoul Nuvolini (Salemme). Umberto ne approfitta per salutare l’eterna fidanzata, Luisa (Russo). Mentre è da lei viene raggiunto dalla notizia che, a causa di un incidente, i due agenti di scorta sono rimasti entrambi feriti. Dovrà quindi essere lui ad accompagnare Nuvolini a Venezia.