Essere o non essere

Remake di
Vogliamo vivere
, classico del 1942 diretto da Ernest Lubitch. In Polonia, durante l’occupazione nazista, una compagnia teatrale, capeggiata da Fredrick ed Anna Bronski, riesce a prendersi gioco degli odiosi invasori e a mettere in salvo un gran numero di patrioti. Il film, anche se adattato alle corde di Mel Brooks, segue fedelmente la trama del film originale. Inutile dire, però, che il regista Allan Johnson non ha il tocco dell’inimitabile Lubitsch. Inoltre, se nel corso del secondo conflitto mondiale la satira antinazista risultava di scottante attualità, negli anni Ottanta ha perso gran parte del mordente e della sua ragione d’esistere.
(andrea tagliacozzo)

Vogliamo vivere

Una commedia giovanilistica tutt’altro che banale diretta dal futuro regista di
Harry ti presento Sally
e
Storia di noi due
. In un corso di lingua inglese a New England, una matricola universitaria tenta di socializzare con una ragazza, ma scopre con delusione che questa è già impegnata. Tempo dopo, i due si ritrovano nella stessa auto di amici, diretti in California, dove lei è attesa dal fidanzato. Divertente, con intelligenza.
(andrea tagliacozzo)