L’amore e il sangue

Chiassosa avventura ambientata nel XVI secolo: la Leigh è la promessa sposa del giovane principe Burlinson, ma cade nelle grinfie di Hauer e della sua variopinta banda di guerrieri. Grandi dosi di amore e sangue (appunto…), ma è tutto piuttosto sgradevole e disgustoso. Verhoeven (al suo primo impegno americano) in quanto ad audacia non è secondo a nessuno. Conosciuto anche con il titolo The Rose and the Sword. Technovision.

Cry-Baby

Baltimora, 1954: una brava ragazza (Locane) è combattuta tra le sue origini e dei giovinastri bardati di pelle nera… soprattutto un tipo che sembra Elvis (Depp), molto desideroso di farla scorazzare sulla sua moto. Più patinato del precedente Grasso è bello dello stesso Waters, ma non così ben centrato, nonostante le ottime interpretazioni. Discontinuo e spossante, anche se alcune ambientazioni sono davvero efficaci. La versione director’s cut dura 95 minuti.

Fire and Ice – Fuoco e ghiaccio

Un muscoloso eroe e una prosperosa eroina sono coinvolti nella lotta di potere fra due bellicose potenze mondiali. Una saga fantasy d’animazione non peggiore (né migliore) di un medio prodotto di genere, con attori reali e beneficiata dal tratto del mitico illustratore Frank Frazetta (anche se l’animazione è basata su riprese dal vero). Sceneggiato dai celebri autori di fumetti Roy Thomas e Gerry Conway.