L’amore secondo Dan

Dan è un padre single che adora le sue tre bambine. Le giornate trascorrono in maniera ripetitiva tra gli impegni a casa e la rubrica di costume di cui si occupa, ma un giorno la sua quotidianità viene sconvolta dall’incontro con la bella e simpatica Marie. Con grande stupore scopre però che la donna è la fidanzata del fratello Mitch…

Little Miss Sunshine

Apparentemente lontani dalla normalità, gli Hoover sono in realtà per molti aspetti un’ordinaria famiglia americana. Il padre tenta di sbarcare il lunario con un programma per giungere al successo in nove mosse ma il suo sogno di divenire un intraprendente motivatore di massa fallisce. La madre tenta disperatamente di conciliare lavoro, figli e casa. Il figlio maggiore, seguace di Nietzsche, ha fatto voto di mutismo. La figlia piccola trascorre intere giornate esercitandosi nella danza e guardando videocassette di miss America, in attesa di partecipare a un concorso regionale. Il nonno sniffa eroina e il fratello della mamma, “lo studioso di Proust più importante di tutti gli Stati Uniti”, ha appena tentato il suicidio dopo essere stato piantato in asso da un suo alunno. Quando arriva la notizia dell’ammissione della piccola Olive al concorso regionale della California, gli Hoover decidono di andarci tutti insieme con il vecchio furgone Volkswagen e dall’esilarante viaggio on the road la famiglia tornerà unita e trasformata.

40 anni vergine

Brutta situazione, quella di Andy Stitzer (Steve Carell). Il suo problema è piuttosto chiaro: basta leggere il titolo del film. Ma sembra che lui non lo veda affatto: è soddisfatto della sua vita di commesso in un negozio di articoli hi-tech. Perfetta incarnazione dello sterotipo del nerd, vive in un appartamento stracolmo di giocattoli, di cui è un collezionista incallito, e occupa il suo tempo con i videogame. Niente donne all’orizzonte, insomma, né nel passato. Tutto questo finché i suoi colleghi Jay (Romany Malco) e David (Paul Rudd), le uniche persone con cui può dire di avere qualcosa di simile a un contatto umano, scoprono la sua condizione e decidono che è arrivato il momento che Andy perda la verginità e sono disposti a fare qualsiasi cosa pur di aiutarlo. Qualsiasi.
Ecco la prima commedia del nuovo anno, l’opera prima del regista Judd Apatow, che vanta partecipazioni «prestigiose» come quella a Il rompiscatole, forse il film peggiore di Jim Carrey. Si tratta di una pellicola senza particolari colpi di genio, illuminata solo da un paio di sequenze piuttosto divertenti (a un certo punto il protagonista viene costretto alla depilazione…), per il resto rimane scialba, in alcuni punti perfino irritante.
Volendo trovare qualche aspetto positivo, sicuramente è da salvare l’interpretazione di Steve Carell, interprete di Andy e comico piuttosto popolare in America grazie alla serie televisiva The Office, e quella del co-protagonista Seth Rogen, già intravisto in Donnie Darko.
A parte ciò, i tentativi degli sceneggiatori di essere brillanti senza scadere nella volgarità falliscono piuttosto miseramente, e lo svolgimento della trama è quantomeno prevedibile. Il finale però riuscirà a strappare qualche sorriso. Almeno non si esce dal cinema arrabbiati. In definitiva, forse è meglio evitare questo film. Ma merita di sicuro una menzione speciale il fantastico sottotitolo: Più tempo aspetti e più sarà duro. (michele serra)

Crazy, Stupid, Love

Crazy, Stupid, Love

mame cinema CRAZY STUPID LOVE - STASERA IN TV L'IRRIVERENTE COMMEDIA ryan e steve
Ryan Gosling e Steve Carell in una scena del film

Diretto da Glenn Ficarra e John Requa, Crazy, Stupid ,Love (2011) inizia con un’improvvisa richiesta di divorzio da parte di Emily (Julianne Moore) al marito Cal Weaver (Steve Carell). Vedendo la sua vita andare in frantumi, l’uomo molte sere in un bar, dove incontra il giovane Jacob Palmer (Ryan Gosling). Quest’ultimo, che ha molto successo con le donne, decide quindi di aiutare Cal a diventare un rubacuori, in modo da dare una lezione all’ex moglie.

Tuttavia, mentre Cal inizia a uscire con diverse donne, Jacob incontra una ragazza, Hannah (Emma Stone). Tra i due nasce un forte sentimento e Jacob decide di abbandonare la sua vita da sciupafemmine, dedicandosi a un rapporto stabile con Hannah. Cal, intanto, riesce a far ingelosire l’ex moglie. Ma una sconcertante sorpresa è in arrivo: Jacob e Cal si rincontrano di nuovo, in circostanze del tutto imbarazzanti. Che ne sarà del quartetto Cal, Emily, Jacob e Hannah? E se ci fossero anche altre due persone a minare le relazioni dei protagonisti?

Curiosità

mame-cinema-CRAZY-STUPID-LOVE-STASERA-IN-TV-due
Jacob (Ryan Gosling) e Hannah (Emma Stone)
  • La lavorazione del film è durata da marzo a novembre 2010.
  • Ryan Gosling ed Emma Stone hanno fatto coppia anche in Gangster Squad (2013) e La La Land (2017).
  • Fa inoltre parte del cast l’attore Kevin Bacon, nel ruolo dell’amante di Emily. In totale, la produzione ha speso 50 milioni di dollari per retribuire gli attori principali e per sostenere le altre spese. Fortunatamente, la pellicola ha incassato 143 milioni di dollari a livello globale.
  • Presente anche Josh Groban, il cantautore che ha venduto oltre 25 milioni di dischi in tutto il mondo.
  • Steve Carell è anche produttore del film, attraverso la sua casa di produzione Carousel production.
  • Il drink preparato dal personaggio interpretato da Ryan Gosling è l’Old fashioned, un alcolico molto popolare in America. La bevanda è a base di soda, zucchero, angostura bitter, bourbon o rye whiskey e ghiaccio.