Come svaligiare una banca

Max è un fannullone che, non avendo il denaro necessario, rimanda continuamente il matrimonio con la fidanzata Margie. Assieme agli amici Gus e Harris, anche loro sempre a corto di quattrini, decide di compiere una rapina in un piccolo istituto bancario. Il colpo va a buon fine. Max e Gus si trasferiscono in California, dove con il ricavato della rapina acquistano dei cavalli da corsa. Commedia senza infamia e senza lode che si fa apprezzare per la simpatia degli interpreti (Tom Ewell era stato il protagonista di
Quando la moglie è in vacanza
).
(andrea tagliacozzo)

La vita che sognava

Alla morte del suo miglior allievo, un allenatore di fantini si ritrova in una brutta situazione finanziaria. Il casuale incontro con un ragazzo, scappato dal collegio per seguire le corse dei cavalli, convince l’uomo a prendere il giovane con sé e ad insegnargli i rudimenti del mestiere. Un buon film, diretto con discreto mestiere da William Dieterle. L’anno seguente, Holden, che nel 1952 aveva lavorato con Dieterle in
Furore sulla città,
vincerà l’Oscar per il miglior attore con
Stalag 17.
(andrea tagliacozzo)