Si può fare… amigo

Alla morte dello zio, il piccolo Chip viene affidato all’imponente Coburn, un tipo dall’aria burbera ma dal cuore d’oro, assieme a un terreno che questi ignora essere ricco di petrolio. Dopo aver rifiutato diverse offerte per la proprietà, i due si devono difendere dalle aggressioni di alcuni malintenzionati. Un western all’italiana di routine impreziosito da un cast di buon livello.
(andrea tagliacozzo)

Quien sabe?

Un interessante western all’italiana con risvolti politici. Nel Messico del 1917, durante la rivoluzione di Pancho Villa, un bounty killer americano riceve dal governo locale l’incarico di uccidere Elias, generale dei ribelli. Per poter avvicinare l’ufficiale, il sicario entra nella banda di El Chuncho, un ex rivoluzionario che fornisce armi agli insorti. Ottimo Gian Maria Volontè, già avvezzo al genere western grazie alla precedente collaborazione con Sergio Leone, con il quale aveva realizzato
Per un pugno di dollari
e
Per qualche dollaro in più
.
(andrea tagliacozzo)

Django

Django, deciso a vendicare la moglie uccisa durante la guerra civile dal maggiore Winchester Jack, raggiunge con la sua nuova donna il confine messicano, dove la banda dell’ufficiale compie numerose razzie. Sulla falsariga dei capolavori di Sergio Leone, un western all’italiana ad alto tasso di violenza che all’epoca ebbe un enorme successo. Non privo di pregi, nonostante i limiti del regista. Il film, nell’87, ha avuto un seguito con lo stesso Franco Nero nei panni del protagonista, anche se stavolta diretto da Nello Rossati.
(andrea tagliacozzo)