Lettere da Iwo Jima

Perfetta operazione “bipartisan” di Clint Eastwood, che dopo aver raccontato l’epica battaglia che segnò le sorti della seconda guerra mondiale nel Pacifico dal punto di vista dei vincitori americani, propone ora quello degli sconfitti giapponesi. Seguiamo perciò il destino del fornaio Saigo, del campione di equitazione Baron Nishi, di Shimuzu, un poliziotto idealista. E del tenente Ito, che preferisce darsi la morte piuttosto che consegnarsi al nemico. Le forze giapponesi sono guidate dal generale Tadamichi Kuribayashi (Ken Watanabe), che conosce gli Stati Uniti e sa che la guerra sarà persa. Anche lui, tuttavia, non può sottrarsi alla battaglia. Alla fine, oltre 20 mila giapponesi e 7 mila americani rimarranno sul campo. I frammenti delle loro vite, tutto sommato così simili, sono affidate alle lettere inviate a casa, lì dove nessuno di loro avrà potuto fare ritorno. Il film si è aggiudicato un Golden Globe.

Fearless

La storia di Huo Yuan Jia, il più famoso combattente cinese del XX secolo, considerato l’incarnazione stessa delle arti marziali. Nonostante il padre lottatore non voglia che il figlio segua la stessa strada, Huo Yuan Jia si allena duramente e da timido ragazzino diventa un lottatore sicuro di sé. Fino al giorno in cui uccide accidentalmente un maestro durante un incontro. L’evento ha conseguenze tragiche per la sua famiglia e Huo comincia a vagare per la Cina. Migliorerà le proprie tecniche di lotta e scoprirà che la vera essenza delle arti marziali non risiede nella violenza, sviluppando una nuova, elegante tecnica di combattimento. La sua abilità verrà messa alla prova nel corso di uno spettacolare incontro.