Anni ’40

Un affettuoso sguardo retrospettivo sulla vita familiare inglese durante i primi anni della seconda guerra mondiale, visto attraverso gli occhi di un ragazzino per il quale tutto è una grande avventura. La favola autobiografica di Boorman (che l’ha anche scritta e prodotta) è divertente, toccante e ricca di dettagli; nessuno ha mai catturato così bene l’esperienza di vivere sotto i bombardamenti e gli attacchi aerei su Londra. Charley Boorman (figlio del regista, che ha una parte anche in La foresta di smeraldo) compare di sfuggita nei panni di un pilota tedesco ucciso. Nominato a 5 premi Oscar.

Four Rooms

Che cast… e che spreco! Terribile e imbarazzante film a episodi composto da quattro corti, il cui unico motivo di interesse è capire quale sia il peggiore. Ambientato in un hotel di Los Angeles nella notte di Capodanno e tenuto insieme dalla partecipazione di Ted il portiere (Roth). Bruce Willis appare non accreditato nell’ultimo episodio, quello di Tarantino.