Lo scapolo – Alberto il conquistatore

Quando anche il suo migliore amico decide di sposarsi, Paolo, che da sempre si dichiara nemico dell’istituzione matrimoniale, pensa di metter su famiglia. Ma trovare una ragazza che gli vada a genio non è cosa facile. Il film è tutto incentrato sulla performance di un Alberto Sordi in grandissima forma, ma può contare anche su una buona sceneggiatura (di Sandro Continenza, Ruggero Maccari ed Ettore Scola) e su uno stuolo di bravi interpreti di contorno (tra i quali, in una breve apparizione, un divertente Nino Manfredi nel ruolo del fidanzato della sorella del protagonista). Nel 1955, Sordi si sottopose a un vero e proprio tour de force girando sei film uno dietro all’altro.
(andrea tagliacozzo)