Il grande Joe

Divertente versione aggiornata del film del 1949 di Schoedsack: la Theron è allevata nella giungla a fianco di un gorilla gigante. Per proteggere Joe dai bracconieri, acconsente a portarlo nell’habitat animale di Los Angeles, ma nessuno capisce il ragazzone come lei. Per di più, un cattivo vuole prenderlo, con l’inevitabile perdita di controllo. Buon divertimento, fatto seriamente. Terry Moore (star del film del 1949) e Ray Harryhausen (che contribuì all’animazione dell’originale Joe) hanno un cammeo insieme, così come Dina Merrill, il cui marito produsse il film. Joe è stato creato da Rick Baker. Una nomination agli Oscar per gli effetti speciali.

Pluto Nash

2087: Eddie Murphy è il proprietario di un night-club situato sulla Luna, in pericolo a causa di un boss della malavita che vuole trasformarlo in casinò. Costoso flop: paragonato a fiaschi storici come quelli di Howard the Duck e Ishtar, è stato il più grande fallimento al botteghino della carriera del comico afro-americano. Cammeo di Alec Baldwin.

Tremors

In un paesino degli Stati Uniti, due giovani intuiscono che la ragione di alcuni misteriosi decessi è da attribuire a un’orda di repellenti e voraci vermoni che vivono nel sottosuolo. Un horror divertente e dal ritmo incalzante, palesemente ispirato ai divertenti e artigianali prodotti di fantascienza degli anni Cinquanta, del quale potrebbe a tutti gli effetti considerato una sorta di parodia. La tensione, in alcuni parti notevole, è infatti quasi sempre subordinata all’ironia. Nonostante il budget modesto, ottimi gli effetti speciali. (andrea tagliacozzo)