La pietra che scotta

Il giovane Johnny, appena uscito di prigione, e suo cognato Kelp vengono assoldati da un diplomatico africano per trafugare un favoloso diamante da un museo di Brooklyn. Con l’aiuto di due complici e di un piano minuzioso, il colpo riesce. Da un romanzo di Donald Westlake, un gustoso cocktail di commedia e azione, realizzato da un autore che nel corso degli anni, tra comprensibili alti (All American Boys) e bassi (Abissi), riesce sempre a mantenersi su livelli dignitosi. All’apice del loro successo, Robert Redford e George Seagal, affiatati protagonisti, contribuirono non poco alla riuscita del film. (andrea tagliacozzo)