D’Annunzio

Un ritratto di Gabriele D’Annunzio nel periodo della sua vita che va tra i 25 e i 30 anni, quando è giornalista, critico d’arte, scrittore di opere scandalistiche e cronista mondano. Benché sposato, padre e con un altro figlio in arrivo, D’Annunzio affascina le donne con i suoi modi seducenti. Dalla biografia del poeta scritta da Piero Chiara, un film patinato, eccellente sul versante della fotografia e del décor, ma completamente nullo in tutto il resto.
(andrea tagliacozzo)

Tutta colpa del paradiso

Romeo, tornato in libertà dopo aver trascorso cinque anni anni in carcere per rapina a mano armata, vuole conoscere i genitori adottivi del piccolo Lorenzo, suo figlio. Dopo affannose ricerche, riesce a trovarli in una pittoresca baita della Val D’Aosta. Una commedia turistico-sentimentale prevedibile e fin troppo artificiosa. Discreto Francesco Nuti attore prima che si facesse prendere la mano dal suo smisurato narcisismo.
(andrea tagliacozzo)