Hot Chick – Una bionda esplosiva

Un paio di antichi orecchini compiono un incantesimo e mettono la McAdams, debosciata studentessa liceale, tra le braccia del repellente Schneider (e viceversa). Schneider è sorprendentemente bravo in questa commedia molto esplicita, condita da una buona dose — oggi abituale — di rudezze: ma pretendere che sia anche delicato e leggero significa chiedergli troppo. Riconoscete l’addetto alla toilette? È Dick Gregory, icona comica degli anni Sessanta. Schneider ha collaborato alla sceneggiatura. Adam Sandler, anche co-produttore esecutivo, compare non accreditato. Super 35.

007 vendetta privata

Franz Sanchez, boss della droga, uccide in un agguato la moglie di Felix, un agente della CIA fraterno amico di James Bond. L’agente 007, sebbene gli sia stata revocata la licenza di uccidere, decide di vendicare il collega agendo per proprio conto. Durante la missione, Bond trova un aiuto prezioso nella giovane Lupe Lamora, l’amante di Sanchez. Sedicesimo film della serie, il secondo con Timothy Dalton, piuttosto incolore nel ruolo dell’agente segreto più famoso del mondo. La pellicola, comunque, è sufficientemente divertente e ricca d’azione.
(andrea tagliacozzo)

Cristoforo Colombo: la scoperta

Verso la fine del XV secolo, il giovane navigatore genovese Cristoforo Colombo organizza una spedizione per raggiungere le Indie attraverso l’Oceano Atlantico. Per trovare i fondi necessari, Colombo si rivolge alla regina di Spagna, Isabella. Il film è stato realizzato contemporaneamente a
1492: la conquista del Paradiso
di Ridley Scott, dedicato allo stesso argomento. Meno visionario e più convenzionale rispetto all’opera di Scott, si fa apprezzare soprattutto per i toni avventurosi. Il regista John Glen, ex montatore, si è fatto le ossa con la serie 007.
(andrea tagliacozzo)

Showgirls

Un film incredibilmente orribile — ma i suoi creatori giurano di averlo fatto con intenzioni serie — su una giovane e impetuosa vagabonda che in autostop arriva a Las Vegas, diventa una “lap dancer” e poi una showgirl completa, ma scopre che fare sesso e fare carriera sono inevitabilmente legati. Un po’ di erotismo soft, un po’ di melodramma stucchevole, tanti dialoghi terribilmente ridicoli. La Berkley fa subito capire il tono della sua prova in una delle prime scene quando esprime la sua furia spremendo con forza il ketchup sulle patate fritte. Scritto da Joe Eszterhas. Super 35.