Come è difficile farsi ammazzare

Burt Simpson è un poliziotto vicino all’età pensionabile, al quale, per uno scambio di analisi, viene diagnosticato un male incurabile. La sua polizza assicurativa prevede il pagamento solo in caso di morte in servizio, quindi Burt decide di farsi assegnare solo missioni ad alto rischio. Ma per sua «sfortuna» ne esce sempre indenne. Commediola piuttosto prevedibile (l’espediente dell’uomo che si crede gravemente ammalato è stato usato diverse volte: una per tutte, da Jerry Lewis in
Jerryssimo!
), ma sorretta con sufficiente brio dal simpatico Dabney Coleman.
(andrea tagliacozzo)

La mosca 2

Indegno seguito de La mosca, il film del 1986 che il regista David Cronenberg aveva tratto da un classico della fantascienza anni ’50, L’esperimento del dottor K. L’intelligentissimo figlio dell’ormai defunto dottor Brundle, Martin, è adottato da un bieco miliardario che vorrebbe, per scopi puramente lucrosi, fargli ripetere gli esperimenti del padre. (andrea tagliacozzo)

Rob Roy

L’avvincente storia di Rob Roy MacGregor, un uomo di umili origini e alti ideali nella Scozia del primo Settecento che rifiuta di sacrificare la sua integrità per avere salva la pelle — la sua o quella della sua famiglia. Un bellissimo scenario e forti scene d’azione (inclusi diversi combattimenti con la spada) fanno da complemento a uno script intelligente. Deliberatamente lento, con le solide interpretazioni di Neeson e Lange, e una deliziosa partecipazione di Roth che ruba la scena nella parte di un viscido tipaccio. Mai veramente emozionante ma sempre piacevole. J-D-C Scope. Una nomination all’Oscar per Tim Roth.