Il mostro del pianeta perduto

Sette sopravvissuti a un disastro atomico si ritrovano in una casa-rifugio. Si pone subito il problema dei rifornimenti e l’improvvisa comparsa di un mostro dagli artigli d’acciaio complica ulteriormente le cose. Girato con pochissimi mezzi, ma con grande abilità da Roger Corman, maestro del cinema a basso costo.

(andrea tagliacozzo)

Delitto alla televisione

Bravo Robinson nel ruolo di un esperto ricercatore di criminali per un misterioso programma televisivo, che viene colto sul fatto per un omicidio utilizzato per una delle puntate. Hanno un particina anche Kathleen Freeman e Beverly Garland. L’originale è stato girato in 3-D.

L’angelo scarlatto

A New Orleans, Frank è derubato da Roxy, una poco di buono che ha incontrato in una bettola. La ragazza, che viaggia assieme a Linda, la moglie di un ufficiale morto durante la guerra di secessione, e al neonato di questa, alla morte della donna si prende cura del bambino. Arrivata a San Francisco, Roxy si presenta ai suoceri della defunta amica fingendo d’essere Linda. Un mediocre b-movie con attori di buona levatura.
(andrea tagliacozzo)

Il mostro della Laguna Nera

Questo film di mostri girato negli anni Cinquanta è diventato ormai un archetipo, ed è stato copiato così tante volte che molto del suo mordente è scomparso. Questa storia della spedizione in Amazzonia e dell’incontro con il mostro letale è ancora avvincente, ha un’atmosfera interessante e alcune belle riprese subacquee dirette dal James C. Havens e da Scotty Welbourne. Girato originalmente in 3D, ma bello anche nella versione standard. Con due sequel: La vendetta del mostro e Il terrore sul mondo.