Ecco la felicità

Un banchiere distribuisce il suo denaro per rendere felice il prossimo, ma i suoi futuri eredi, preoccupati, lo fanno internare in un manicomio. Riuscito ad evadere, il presunto matto deruba la propria banca e riprende la sua attività filantropica. Una divertente commedia dai toni favolistici interpretata da un ottimo Michel Simon. Dialoghi di Jean Cocteau.
(andrea tagliacozzo)

Mata Hari

Una delle più celebri interpretazioni della Garbo. Durante la prima Guerra Mondiale, l’avvenente Mata Hari, danzatrice in un locale parigino, seduce un ufficiale russo al quale, per conto dei tedeschi, carpisce preziose informazioni. Solo quando il militare viene gravemente ferito, la donna comprende di amarlo. Alcune soluzioni del film, talvolta troppo incline al melodrammatico, adesso possono far sorridere, ma il fascino della divina, allora come oggi, rimane intatto. Da antologia la sua esotica sequenza di ballo.
(andrea tagliacozzo)