L’alba dei morti dementi

Affascinante commedia su un giovane lavoratore (Pegg) che lentamente — molto lentamente — inizia a rendersi conto che Londra è stata invasa dai morti viventi. Il suo unico alleato è l’insulso compagno di stanza, il suo unico pensiero salvare la fidanzata (che lo ha appena mollato) e la mamma. Ingegnoso e divertente, che siate fan del genere zombi o meno. Dalla squadra responsabile della serie tv britannica Spaced. Scritto dal regista e dal protagonista Pegg. Super 35.

Un’ottima annata

Max Skinner (Russel Crowe) è un finanziere della city, senza sentimenti né tantomeno scrupoli. Un giorno scopre di aver ereditato la villa in Provenza di suo zio Henry (Albert Finney) in cui da bambino era solito trascorrere le estati. Fugge quindi dalla giungla d’asfalto britannica per correre verso i luoghi dell’infanzia, densi di ricordi, odori e sapori familiari, primo fra tutti quello del vino.
Naturalmente, Max scoprirà che esistono valori che non si scambiano in borsa; che si può vivere in un modo diverso – slow, direbbe qualcuno – rispetto a quello a cui è abituato. Bisogna solo adattarsi, magari a costo di qualche sacrificio.Naturalmente troverà l’amore, nella persona della bruna, ubertosa locandiera del paese, Fanny Chenal (Marion Cotillard). Ma riuscirà a lasciare il suo lavoro, i suoi soldi, la sua bella casa in città?

One Day

Incontratisi il giorno del loro diploma di laurea, Emma e Dexter sono due persone con ambizioni e sogni diversi, ma qualcosa tra di loro li lega inesorabilmente, così, da quel momento, il giorno 15 Luglio di ogni anno, si incontreranno per vent’anni di seguito, fino a quando non capiranno di essere fatti l’uno per l’atra…