Strategia del ragno

Un giovane visita la città di provincia dove il padre antifascista era stato assassinato 30 anni prima e viene continuamente respinto dalla popolazione. Un film enigmatico e fin troppo d’atmosfera, da un racconto di Jorge Luis Borges, che vanta una delle migliori fotografie a colori (di Vittorio Storaro) che si ricordino.