Matilda 6 mitica

Matilda 6 mitica

mame cinema MATILDA 6 MITICA - STASERA IN TV trinciabue
La signorina Trinciabue

Diretto da Danny DeVito, Matilda 6 mitica (1996) ha come protagonista Matilda Wormwood (Mara Wilson), una bambina dotata di un’intelligenza straordinaria e di poteri telecinetici. Nonostante ciò, i suoi genitori la ignorano e il fratello maggiore è prepotente con lei. L’unica speranza della piccola è di ottenere maggiore considerazione una volta che avrà cominciato le scuole elementari.

Tuttavia, l’istituto a cui si iscrive Matilda è dominato dalla tirannica signorina Agatha Trinciabue (Pam Ferris). La donna usa perfino i bambini per allenarsi al lancio del martello. L’unica figura adulta con cui la protagonista stringe un rapporto di fiducia e affetto è la sua maestra, la signorina Jennifer Honey (Embeth Davidtz).

Matilda dovrà quindi scegliere: continuare a fare la brava bambina e farsi vessare, oppure sfruttare i propri poteri per seminare un po’ di giustizia?

Curiosità

  • Danny DeVito, oltre a essere il regista del film, è anche la voce narrante e interpreta il padre di Matilda, un avido truffatore. E, al tempo delle riprese, er sposato con la stessa donna che interpreta sua moglie anche nel film, Rhea Perlman, dalla quale ha divorziato nel 2012.
  • Il film è stato girato in California, in varie locations tra cui il 2186 East Crary Street di Altadena (la casa della signorina Trinciabue), il 15811 Youngwood Drive di Whittier (casa Wormwood) e il Mayfield Senior School di Pasadena per le scene iniziali dell’ospedale.
  • Il ritratto di Magnus appeso nella casa della Trinciabue è in realtà quello di Roald Dahl, l’autore del romanzo da cui è tratta la pellicola. Compare un altro libro di Dahl, The Witches, nella libreria di Matilda.
  • Sempre nella casa della Trinciabue, c’è un cartello che recita “Non uccidere”.
  • Inoltre, la bambola Liccy prende il nome dalla moglie di Dahl, Liccy Dahl.

Harry Potter e il prigioniero di Azkaban

Mentre Harry Potter frequenta con profitto il terzo anno di lezioni alla scuola per maghi di Hogwarts, un pericoloso criminale fugge dalla prigione per maghi di Azkaban. Il suo nome è Sirius Black e nel suo passato c’è un incontro con la famiglia di Harry. Inevitabilmente, i due sono destinati a incontrarsi…
Terzo episodio cinematografico della saga del ragazzino prodigio nato dalla fantasia di J.K. Bowling e terza megaproduzione con abbondanza di effetti speciali. Il cambio della guarda alla regia, Alfonso Cuaròn al posto di Chris Columbus, non ha modificato la sostanza della proposta. Umorismo e piccoli brividi, sorprese e qualche banalità. L’impressione è che, come nei due episodi precedenti, la produzione abbia voluto accontentare grandi e piccini. I primi, tra uno sbadiglio e l’altro, apprezzeranno qualche momento di buon cinema, mentre i secondi, trepidando per le sorti del loro beniamino, passeranno un pomeriggio da raccontare agli amici che il film ancora non l’hanno visto. Una buona notizia, infine, per chi non può fare a meno della sua dose annuale di Harry Potter: pare che siano in preparazione altri quattro episodi. (maurizio zoja)