Occhio alla Perestrojka

Durante una trasferta in Bulgaria, tre dipendenti di un’azienda di macchinari agricoli si danno da fare con tre bellezze locali, arrivando perfino a proposte di matrimonio. Ma finite le commissioni di lavoro, i tre tornano a casa. Tempo dopo, all’avvenuta apertura dei Paesi dell’Est all’Occidente, le ragazze piombano in Italia. Classico esempio di becera commedia all’italiana anni Ottanta: regia e sceneggiatura praticamente inesistenti, trovate comiche stantie e prevedibili. Il tutto messo al servizio di mediocri attori d’estrazione televisiva.
(andrea tagliacozzo)