Con le migliori intenzioni

Il racconto epico e ambizioso dell’incontro e del matrimonio dei genitori di Ingmar Bergman, scritto da quest’ultimo. Il padre Henrik (Froler) è un povero studente di teologia, mentre la madre, Anna (August, moglie del regista), proviene da una ricca famiglia borghese: il film indaga la loro tempestosa relazione. Ne esiste anche una versione della durata di sei ore, realizzata per la tv svedese. Sequel di Fanny e Alexander, a sua volta seguito da Il figlio della domenica e Conversazioni private.

A proposito di tutte queste.. signore

Commedia dal tono surreale, una delle rarissime dirette dal grande regista svedese. Un critico musicale sta per completare la biografia di un grande violoncellista. Recatosi a casa del maestro per chiedergli di eseguire una sua composizione, il critico fa la conoscenza delle numerose donne del musicista: sette, compresa la moglie. (andrea tagliacozzo)

Dopo il matrimonio

Jacob (Mads Mikkelsen) gestisce un orfanotrofio in India. Quando la struttura è sul punto di chiudere per mancanza di fondi, Jorgen, un ricco uomo d’affari danese (Rolf Lassgard) gli offre quattro milioni di dollari ma solo a condizione che Jacob vada in Danimarca a firmare il contratto. Al suo arrivo, dopo aver discusso della donazione, Jacob viene invitato da Jorgen al matrimonio di sua figlia. Scopirà che Helene, la moglie di Jorgen è il suo grande amore del passato. Un incontro casuale?