Ecco la felicità

Un banchiere distribuisce il suo denaro per rendere felice il prossimo, ma i suoi futuri eredi, preoccupati, lo fanno internare in un manicomio. Riuscito ad evadere, il presunto matto deruba la propria banca e riprende la sua attività filantropica. Una divertente commedia dai toni favolistici interpretata da un ottimo Michel Simon. Dialoghi di Jean Cocteau.
(andrea tagliacozzo)

Niente di grave: suo marito è incinto

Lui fa l’istruttore di scuola guida, lei è una parrucchiera per signora. Entrambi rincorrono il benessere, ma succede qualcosa di veramente strano. Ovvero, lui rimane in stato interessante. Un film paradossale e divertente, ma forse non all’altezza delle precedenti prove di Jacques Demy. Mastroianni era all’epoca compagno anche nella vita della Denevue.
(andrea tagliacozzo)