Gianni e Pinotto e l’assassino misterioso

Piacevole mix di giallo e commedia. Gianni e Pinotto lavorano in un albergo: il primo fa il portiere e ritrova cadaveri negli armadi delle stanze; il secondo, maldestro fattorino, cerca di sfuggire a Karloff che tenta di ucciderlo.

Il cervello di Frankenstein

Dracula (Lugosi) concepisce un diabolico piano: completare il mostro di Frankenstein con il cervello di Pinotto. Di conseguenza, il licantropo Larry Talbot (Chaney) cerca in ogni modo di avvertire i malcapitati del pericolo che corrono. Splendida commedia horror la cui efficacia rimane inalterata nel tempo, principalmente perché gioca sul fatto che i mostri non sono granché cattivi. Alla fine della versione originale si può udire la voce di Vincent Price.

Se ci sei batti due colpi

Film piuttosto inusuale per Gianni e Pinotto, e uno dei loro migliori: Gianni e la Reynolds sono uccisi durante la rivoluzione, e i loro fantasmi si aggirano in una casa di campagna in cui (nel XX secolo) Pinotto e i suoi amici vanno a vivere. Fantasioso, divertente e ben fatto.