Mrs. Doubtfire (Mammo per sempre)

Commedia per il grande pubblico (con sottintesi seri) su un uomo pieno di risorse la cui moglie decide di divorziare dopo quattordici anni di matrimonio. Non sopportando il fatto di venire separato dai suoi tre figli, l’uomo decide di travestirsi da governante inglese di altri tempi (sotto un make-up da Oscar) e si fa assumere per badare ai ragazzi. Williams è al meglio della forma e il regista Columbus riesce a mantenere la storia e i personaggi entro i limiti della credibilità, riuscendo a trasmettere un messaggio umano. Basato sul romanzo Un padre a ore di Anne Fine. Prodotto da Williams e da sua moglie. Panavision. Vinse l’Oscar per il Miglior Trucco.

Matinée

Goodman è delizioso nei panni dell’artigiano del cinema (ispirato al produttore realmente esistito William Castle) che proietta in anteprima il suo ultimo terrorizzante horror a Key West, proprio il weekend della crisi dei missili di Cuba, quando i nervi di tutti erano a fior di pelle. Film dolce, pieno di nostalgia e strizzatine d’occhio per i cinefili, ma un po’ lento (e sommesso), finché non ingrana. Mant, il film nel film, è un vero spasso, con le apparizioni dei fedelissimi della fantascienza William Schallert, Kevin McCarthy, Robert Cornthwaite.