I pugni in tasca

Splendida pellicola, unica nel suo genere, su una folle famiglia di epilettici in cui il protagonista uccide la madre e annega il fratello più giovane, mentre la sorella si deve accontentare di un incesto represso. Uno dei grandi film degli anni Sessanta, anche se non sempre riconosciuto, con un Castel più che adeguato alle esigenze del suo difficile ruolo.