Che gioia vivere

Nella Roma del primo dopoguerra, all’avvento del fascismo, un giovane s’impiega in una tipografia dove lavorano dei simpatizzanti anarchici. Per una serie di circostanze partecipa a un attentato antifascista, attirando l’attenzione dei gerarchi. Una gustosa commedia farsesca, diretta con grande mestiere e senso del ritmo da René Clement. Divertentissimo Tognazzi, tutto vestito di nero, nella parte di uno degli anarchici. (andrea tagliacozzo)

Camping

Esordio alla regia di Franco Zeffirelli, già assistente di Visconti e scenografo di opere liriche. Due giovani fidanzati vorrebbero trascorrere le vacanze in un camping internazionale, ma la madre della ragazza, che non si fida, costringe l’altro figlio ad accompagnarli. Prima di arrivare a destinazione, i tre incappano però in una serie di disavventure. Commediola che si regge (ma a stento) sulle spalle del brioso Nino Manfredi. (andrea tagliacozzo)