Terrore dallo spazio profondo

Versione aggiornata de
L’invasione degli ultracorpi
, il capolavoro di fantascienza realizzato nel ’56 da Don Siegel. Accorgendosi che il marito si comporta in modo insolito, Elizabeth si rivolge all’amico Matthew, ispettore sanitario. I due scoprono che alcuni alieni stanno sostituendo gli abitanti della Terra con copie perfettamente somiglianti, ma prive di qualsiasi impulso emotivo. Un rifacimento intelligente, anche se inferiore all’originale (che usava meno effetti speciali e si concentrava di più sulla suspense e sull’atmosfera da guerra fredda che si respirava negli anni Cinquanta). Rifatto nuovamente nel ’93 da Abel Ferrara con il titolo
Ultracorpi
.
(andrea tagliacozzo)

Ombre

Il primo film da regista di Cassavetes è un’improvvisazione innovativa e indipendente su una ragazza nera dalla pelle chiara (Goldoni) che ha una storia con un bianco (Ray). Senza forma, crudo, ma estremamente realistico, con un grande uso dell’ambientazione newyorkese. Brevi apparizioni di Cassavetes, Gena Rowlands, Seymour Cassel e Bobby Darin. Tre nomination ai BAFTA Awards.