La migliore offerta

La migliore offerta

mame cinema LA MIGLIORE OFFERTA - STASERA IN TV scena
Una scena del film

Scritto e diretto da Giuseppe Tornatore, La migliore offerta (2013) ha come protagonista l’esperto battitore d’aste Virgil Oldman (Geoffrey Rush). Egli, grazie all’aiuto dell’amico Billy (Donald Sutherland) riesce a impossessarsi a basso costo di tele dal valore inestimabile. Infatti, Virgil è anche un grande appassionato d’arte e nel corso della sua vita ha raccolto una collezione di opere straordinaria. E sono tutti ritratti di donne, le uniche a cui Virgil conceda il proprio sentimentalismo, nelle pause dalla sua vita interamente dedicata agli affari.

Un giorno, però, viene contattato telefonicamente da una ragazza che dice di chiamarsi Claire Ibbetson (Sylvia Hoeks), la quale gli chiede di valutare la propria villa. Inoltre, Claire chiede a Virgil di occuparsi solo lui della faccenda, senza coinvolgere altri professionisti del settore. Seppure perplesso, il protagonista accetta. Ma scopre presto di avere a che fare con una donna molto particolare, che rifiuta di uscire dalla propria camera da letto. La ragazza soffre infatti di una grave forma di agorafobia, malattia che le impedisce di frequentare luoghi affollati o aperti.

Pian piano, però, Claire decide di aprirsi a Virgil, il quale scopre un lato di se stesso che non credeva di avere. Ma, travolto da nuove emozioni, abbasserà la guardia per la prima volta nella sua vita e distinguere tra vero e falso non sarà più così facile per lui.

Curiosità

  • Girato interamente in inglese, il film è prodotto da Paco Cinematografica S.r.l. in collaborazione con Warner Bros Italia e con il sostegno della Friuli Venezia Giulia Film Commission, BLS Südtirol Alto AdigeUnicredit.
  • Le riprese del film hanno avuto luogo dal 16 aprile all’11 luglio 2012 tra TriesteMilanoFidenzaPraga e l’Alto Adige (BolzanoOra e Merano). Alcune scene sono state girate anche a Vienna.
  • La villa Colloredo Mels Mainardi, residenza di Claire nella pellicola, è situata a Gorizzo di Camino al Tagliamento, in provincia di Udine. Il bar antistante – allestito per il film in una casa disabitata e poi smantellato – si trova invece, nella realtà, non di fronte alla villa bensì a Trieste.
  • In Italia, il film ha incassato 9.111.965 euro.
  • La pellicola si è aggiudicata ben cinque David di Donatello nelle categorie Miglior film, Miglior regia, Miglior scenografia, Migliori costumi, Miglior colonna sonora (a Ennio Morricone) e ha ottenuto il David Giovani a Giuseppe Tornatore.
  • Il film ha trionfato anche al Nastro d’argento, vincendo nelle categorie Regista del miglior film (a Tornatore), Miglior produttore, Miglior colonna sonora, Miglior scenografia, Migliori costumi e Miglior montaggio.
  • La pellicola ha vinto nelle categorie Miglior film, Miglior regia, Miglior montaggio e Migliori costumi perfino ai Ciak d’oro.