Baby Boom

Ritorno di Diane Keaton alla commedia dopo alcune parentesi drammatiche. Una efficiente manager, al culmine del successo, lavora incessantemente per una importante società di New York. All’improvviso, si vede affidare una bambina di poco più di un anno, figlia di un suo lontano cugino morto in un incidente. La nuova arrivata le stravolgerà completamente la vita. Si trasferirà in montagna dove, oltre ad avere un successo immediato con la produzione di marmellate, trova anche l’amore del veterinario del posto… Il film, uno dei grandi successi dell’epoca, non può dirsi completamente riuscito, anche se la verve della Keaton lo rende comunque godibile.
(andrea tagliacozzo)