Cadaveri e compari

Harry e Moe sono due delinquenti di mezza tacca alle dipendenze di un cinico e spietato boss. Incaricati da questi di puntare una grossa somma su una corsa di cavalli, i due scommettono sul cavallo sbagliato e perdono una fortuna. Un film troppo esile, quasi inconsistente, con un finale che ricorda da vicino quello de La stangata . Divertente, invece, la prima sequenza, con Danny De Vito che fa il verso al De Niro di Taxi Driver. (andrea tagliacozzo)

Il testimone più pazzo del mondo

Un agente dell’FBI riceve l’incarico di proteggere un gangster italoamericano, testimone chiave di un processo, che ha cambiato nome e si è trasferito in un’altra città. Il criminale, avendo un carattere estroso e imprevedibile, finisce per stravolgere la vita del povero poliziotto. Una divertente commediola diretta con mano sicura dall’esperto Herbert Ross. Incontenibile, come al solito, Steve Martin. La sceneggiatura del film porta la forma di Nora Ephron, già autrice del copione di
Harry, ti presento Sally
e, tre anni più tardi, regista del fortunato
Insonnia d’amore
.
(andrea tagliacozzo)