The Skeleton Key

Caroline
(Kate Hudson),
ex manager musicale, lavora come infermiera in un ospizio di New Orleans. Il decesso di un paziente la sconvolge a tal punto da abbandonare l’ospedale e indirizzarsi verso l’assistenza a domicilio. Decide così di mettersi a servizio da una coppia di anziani che vive fuori città. Qui entra in contatto con un ambiente misterioso e cupo che nasconde terribili segreti. La pellicola di Sftley (K-Pax) è notevole per la buona capacità nel rendere le atmosfere indecifrabili della capitale del blues e della Louisiana. Grazie ad una fotografia cupa e misteriosa affidata a Daniel Mindel, il film riesce a tenere viva l’attenzione dello spettatore. Da non perdere la sequenza finale.

Get Rich Or Die Tryin’

Storia ispirata alla vita di Curtis
50 Cent
Jackson, rapper di successo lanciato da Eminem. Marcus Greer nasce a New York e vive con la madre Katrina, affascinante donna coinvolta nello spaccio di cocaina: non conosce il padre e nè la madre nè la nonna, cui molto spesso viene affidato, si lasciano mai sfuggire nulla a riguardo. Una sera Katrina viene uccisa e la sua casa data alle fiamme. Marcus ha solo dodici anni e si trasferisce dalla nonna. La vita non è più la stessa. Mentre prima poteva avere tutto quello che desiderava, ora tutto è una vera lotta: senza soldi e senza l’ala protettiva della madre, il bambino cresce in fretta dedicandosi allo smercio di droga e con tutte le intenzioni di diventare un vero gangster. Ci riesce. Ma il prezzo da pagare è altissimo: colpito da nove proiettili rischierà la vita e le possibilità di avere una famiglia con l’amata Charlene. Ma tra le passioni di Marcus non ci sono solo i soldi (e Charlene) ma anche l’hip hop, cui si dedica sin da piccolo: saranno la musica e l’aiuto di Bama, un amico conosciuto in prigione che diventerà suo manager, a fargli imboccare la strada giusta aprendogli la via del successo.

Bobby

Il 4 giugno 1968 all’Ambassador Hotel di Los Angeles c’è una trepidante attesa per l’arrivo del senatore Robert Kennedy, il probabile futuro presidente degli Stati Uniti. La vita delle persone dell’albergo è condizionata dall’evento. I preparativi degli addetti, i clienti, gli attivisti del Partito Democratico, gli invitati, i giornalisti: tutto ruota attorno al discorso che si terrà quella notte, pronunciato il quale Kennedy verrà ucciso.