Quel giorno a Rio

Caine flirta con la figlia adolescente del suo migliore amico, durante una vacanza a Rio De Janeiro. Caine è fantastico e la Johnson davvero sexy: i due interpretano ottimamente una sceneggiatura (di Charlie Peters e Larry Gelbart) che sembra provenire da una di quelle sit-com televisive al vetriolo; peccato per la colonna sonora invadente, composta da canzoni troppo famose. Il film è un remake del francese Un Moment d’égarement.

Il bacio della donna ragno

Un omosessuale e un prigioniero politico dividono la stessa, cupa cella in un carcere sudamericano. Al primo viene promessa la libertà se riuscirà a far confessare all’altro il nome dei suoi complici. Una intensa interpretazione di William Hurt che nel 1985 gli valse un Oscar e il premio come miglior attore a Cannes. Il film è tratto dal romanzo di Manuel Puig. (andrea tagliacozzo)