Yellow Submarine – Il sottomarino giallo

Puro diletto, un fantasmagorico film d’animazione con molto da vedere e da sentire; le canzoni dei Beatles, le freddure e gli scherzi combinati con uno surreale scenario da pop art, con i “Fab Four” che cercano di salvare Pepperlandia dai Biechi Blu. Unico e tonificante. Fra le canzoni figurano Lucy in the Sky with Diamonds, When I’m sixty-four, All You Need Is Love. Una versione alternativa dura 90 minuti e include Hey Bulldog!

Come ho vinto la guerra

Durante la seconda guerra mondiale, il comando di un plotone britannico viene affidato al giovane ed inesperto tenente Goodbody. Con il suo zelante senso del dovere, l’ufficiale porterà tutti gli uomini del suo reparto alla morte. Corrosivo e surreale, come molti altri lavori di Richard Lester, il film è una divertente ma anche amara presa in giro dell’assurdità della guerra. In precedenza, Lester aveva diretto John Lennon in
Tutti per uno e Aiuto!
, i primi due film dei Beatles.
(andrea tagliacozzo)

Nowhere Boy

Immaginate l’infanzia di John Lennon… Liverpool 1955: un quindicenne ribelle e intelligente, assetato di vita. Una famiglia in cui abbondano i segreti, con due donne in conflitto rispetto al futuro di questo ragazzo, John Lennon. Mimi, la zia severa che lo ha cresciuto, e Julia, la mamma piena di brio. Spinto dal suo desiderio di una famiglia normale, John si rifugia nel nuovo ed eccitante mondo del rock, dove il suo genio immaturo incontra la sua anima gemella nell’adolescente Paul McCartney. Ma proprio mentre John sta per iniziare una nuova vita, sua madre muore tragicamente. Il giovane Lennon troverà la forza per andare avanti e la sua voce esploderà nel mondo, dando vita al mito.