Il momento di uccidere

Una coppia di bianchi sbandati violenta e massacra una bambina nera nel Mississippi. Il padre della piccola li uccide mentre vengono portati in tribunale per l’udienza preliminare. Difenderà l’uomo un giovane avvocato bianco con un’assistente d’eccezione, la bellissima studentessa di legge Sandra Bullock. Ma se la dovrà vedere con un arrogante e cattivo pubblico ministero (Kevin Spacey). Ci sarà un processo e l’avvocato riuscirà a dimostrare l’infermità mentale del padre assassino, facendolo assolvere… Drammone tratto da un romanzo di John Grisham dove si mescolano tutti i temi possibili: razzismo, giustizia, famiglia … in una carambola di improbabili avventure tra Ku Klux Klan, omidici, violenze, incendi, vendette, ricatti, minacce. Vincerà la giustizia, ma che fatica arrivare alla fine.

Il fluido che uccide

Remake di
Fluido mortale
(meglio conosciuto come
The Blob
), realizzato nel 1958 da Irvin S. Yeaworth. Uno strano fluido semina terrore e morte in una cittadina degli Stati Uniti. Gli abitanti credono che la sostanza provenga dagli spazi siderali. Il giovane Brian scopre che invece è stata creata da alcuni scienziati per conto dell’esercito. Il film originale, per essendo diventato un cult-movie, era piuttosto bruttino. Questo rifacimento non ha troppe pretese e riesce anche ad essere divertente, anche se è ovviamente privo del fascino
trash
del primo film.
(andrea tagliacozzo)