Le due sorelle

Separata chirurgicamente dalla sorella siamese, morta durante l’intervento, una fotomodella soffre di uno sdoppiamento di personalità che, durante le crisi più acute, la trasforma in una feroce assassina. De Palma esordisce nel thriller con un film virtuosistico e citazionista (nel calderone ci finisce Hitchcok ma anche il Michael Powell de L’occhio che uccide), anche se non completamente riuscito, soprattutto per le evidenti limitazioni di budget. Il regista tornerà più o meno sugli stessi argomenti vent’anni più tardi in Doppia personalità (un altro film pesantemente influenzata dalla già citata pellicola di Powell). Due anni dopo, William Finley sarà il protagonista de Il fantasma del palcoscenico agli ordini dello stesso De Palma. (andrea tagliacozzo)