1997 – Fuga da New York

Mediocre film di intrattenimento. Nell’anno 1997 Manhattan è una prigione di massima sicurezza, al cui interno un certo Iena Plissken (Russell) deve portare a termine una pericolosa missione di salvataggio. Ricorda vagamente Distretto 13 — Le brigate della morte dello stesso Carpenter, film minore ma migliore. Seguito da Fuga da Los Angeles. Panavision.

Hustle & Flow

Solido dramma su un insignificante protettore di Memphis, che, frustrato da una vita ormai senza via d’uscita, insegue l’impossibile sogno di diventare una star del rap. Nonostante squallidi dialoghi e ambientazioni, il film a volte è sorprendentemente vecchio stile (addirittura sentimentale). Il regista Brewer, al debutto, si affida alla sua sceneggiatura e ad attori di talento senza ricorrere a ostentate tecniche di montaggio. La presenza scenica di Howard domina dal monologo iniziale fino all’ultima sequenza. Oscar per la miglior canzone: It’ Hard Out Here For a Pimp.