Images

Una donna sposata, vittima di un esaurimento nervoso che la sta rapidamente portando verso la schizofrenia, si rifugia per un periodo di riposo nella casa dove è nata e cresciuta. I fantasmi del suo passato improvvisamente riaffiorano. Una pellicola di non facile lettura, ma molto affascinante. Gran parte della riuscita del film è da attribuire alla bravura di Susannah York, che vinse il premio come miglior attrice al Festival di Cannes del 1972. (andrea tagliacozzo)

I mastini della guerra

Il capitano Jemes Shannon, un mercenario, viene inviato nello Zangaro, un giovane Stato africano, con il compito di rovesciare il governo retto dal crudele Kimba, ma si rende subito conto che il sostituto prescelto è anche più pericoloso dell’attuale dittatore. Dal libro di Frederick Forsythe, un serrato film bellico con un ottimo Christopher Walken, all’epoca fresco vincitore dell’Oscar per Il cacciatore. (andrea tagliacozzo)