The wife – Vivere nell’ombra

The wife

mame cinema GLENN CLOSE PROTAGONISTA DI THE WIFE - VIVERE NELL'OMBRA evidenza
Una scena del film

Joan Castleman (Glenn Close) è The wife, cioè una moglie devota, bella e tenace. Una donna, inoltre, che ha sacrificato sogni e ambizioni per sostenere la carriera letteraria del marito, Joe (Jonathan Pryce). In più, Joan ha sempre giustificato e perdonato le numerose scappatelle di Joe, accettando di vivere in un matrimonio fatto di soli compromessi. Joe arriva a ottenere il prestigioso Premio Nobel, mentre Joan sopporta di vivere perennemente nella sua ombra. Ma a tutto c’è un limite: esasperata, la donna decide di mettere suo marito di fronte a una scelta.

Che ne sarà dei due? Dopo quarant’anni passati a sacrificare se stessa, riuscirà Joan a riscattarsi e a ricominciare da capo? E come reagirà Joe, abituato ad avere sempre la moglie accanto? Sarà davvero la fine del loro matrimonio?

The wife- Vivere nell’ombra è un viaggio toccante ed emozionante, una celebrazione della donna, dell’autodeterminazione e del riscatto. Diretto dal vincitore dell’Orso d’Argento a Berlino, Björn Runge, il film è l’adattamento della sceneggiatrice Jane Anderson dell’omonimo romanzo di Meg Wolitzer ed è interpretato da Glenn Close, Jonathan Pryce, Christian Slater, Max Irons, Harry Lloyd e Annie Starke.

Glenn Close protagonista

La grande Glenn Close non poteva essere più adatta per questo ruolo. E, dopotutto, per quale ruolo non è adatta? Parliamo infatti di un’attrice talentuosa e versatile, capace di calarsi nei panni dei personaggi più diversi, candidata per ben sei volte ai premi Oscar. Storica la sua interpretazione della perfida Crudelia De Mon ne La carica dei 101 (1996), la “cattiva” Disney con cui sono cresciute intere generazioni. E come non ricordare la sua performance eccezionale in Le relazioni pericolose (1988), accanto a John Malkovich? Inoltre, ha saputo incarnare alla perfezione l’algida e religiosa Férula Trueba in La casa degli spiriti (1993), in cui è “cognata” di Meryl Streep e “sorella” di Jeremy Irons.

Insomma: Glenn Close non ha mai deluso i suoi fan. Di conseguenza, non possiamo che ammirarla di nuovo sul grande schermo, in una nuova interpretazione già definita “la migliore” dal The Hollywood Reporter.

 

The Iron Lady

The Iron Lady

mame cinema THE IRON LADY - STASERA IN TV IL CELEBRE BIOPIC scena
Meryl Streep è Margaret Thatcher

Diretto da Phyllida Lloyd, The Iron Lady (2011) si focalizza sulla vita dell’ex primo ministro britannico Margaret Thatcher, interpretata da Meryl Streep. Margaret si è ormai ritirata dalla vita politica, essendo molto anziana. In un continuo alternarsi di vicende in tempo reale e flashback, la donna ripercorre tutta la propria vita, dall’infanzia alla carriera politica.

In particolare, Margaret rimpiange i momenti vissuti insieme a suo marito Denis (interpretato da Harry Lloyd e Jim Broadbent), la cui presenza aleggia intorno a lei come se fosse ancora vivo. Tuttavia, di una cosa l’ex ministro è ancora certa: la sua vita è stata memorabile e degna di essere stata vissuta. Tra elogi e critiche, infatti, le sue azioni hanno lasciato un’impronta indelebile nella storia del Regno Unito. E lei resterà sempre una delle donne più tenaci e formidabili del mondo.

Curiosità

mame cinema THE IRON LADY - STASERA IN TV IL CELEBRE BIOPIC margaret
Margaret Thatcher
  • Il ruolo di Margareth Thatcher ha consegnato a Meryl Streep il suo terzo premio Oscar. Inoltre, la grande attrice si è aggiudicata anche i Golden Globe e i BAFTA del 2012, rispettivamente come Miglior attrice in un film drammatico e Migliore attrice protagonista.
  • Oltre ai premi più noti, per questo film Meryl Streep ha vinto gli AACTA Awards come Miglior attrice internazionale e i New York Film Critics Circle Awards come Migliore attrice protagonista. In più, è stata insignita del premio Attrice dell’anno ai London Critics Circle Film Awards del 2011.
  • La critica ha generalmente avuto apprezzamenti positivi non solo per l’interpretazione della Streep, ma anche per quella di Jim Broadbent oltre che per il trucco, gli effetti speciali e la regia.
  • Il budget del film è stimato in 14 milioni di dollari statunitensi. Gli effetti speciali digitali sono stati realizzati dall’azienda BlueBolt.
  • Negli Stati Uniti la pellicola ha incassato circa 30 milioni di dollari, nel Regno Unito 9 milioni di sterline e in Italia oltre 2 milioni di euro. Complessivamente ha incassato quasi 115 milioni di dollari.