La bambola del diavolo

Un banchiere francese deve scontare una ingiusta condanna nell’Isola del Diavolo. Durante la detenzione, apprende da un altro recluso la formula di una droga in grado di rimpicciolire gli uomini. L’uomo, riuscito a fuggire, torna a Parigi dove medita di usare la diabolica pozione per vendicarsi di tutti coloro che l’hanno fatto finire in prigione. Diretto dal regista del primo Dracula, un piccolo classico dell’orrore scritto, tra gli altri, da Erich von Stroheim. Ottimi gli effetti speciali. (andrea tagliacozzo)

Titanic – Latitudine 41 Nord

Meticolosa produzione in stile documentaristico per questo resoconto del naufragio dell'”inaffondabile” nave da crociera Titanic. Superba combinazione di spettacolo catastrofico ed emozionanti storie secondarie, notevolmente in contrasto con gli altri film hollywoodiani sul Titanic. Vivido adattamento di Eric Ambler di un libro di Walter Lord.

David Copperfield

Dopo la morte della madre, il piccolo David, costretto dall’odiato patrigno a lavorare in una fabbrica di vini, decide di fuggire raggiungendo a piedi, con un lungo ed estenuante viaggio, la casa di una stravagante zia. Poche le due ore di film per contenere tutti gli spunti e la ricchezza di particolari dello splendido romanzo di Charles Dickens. Una buona versione, ottimamente interpretata, anche se lontana dalle vette che toccherà David Lean nell’adattare altri due libri dello scrittore inglese:
Oliver Twist
e
Grandi speranze.
Il film ebbe due candidature agli Oscar 1935 (film e montaggio) senza vincere alcuna statuetta.
(andrea tagliacozzo)