Eva e Adamo

La vita di tre donne e il loro rapporto con l’amore. Per ciascuna di loro, in modi diversi, vivere la loro relazione amorosa significa affrontare una sfida: con se stesse, i propri bisogni, la propria idea di libertà, i giudizi sociali.

Erika ha 76 anni, è ricca, istruita, poliglotta. Ha un appartamento a Milano, una villa in Sardegna e da sempre sente il richiamo dell’esotico e del viaggio. Ha pubblicato 2 libri autobiografici: “Principi azzurri” e “La mia seconda pelle…nera”. Alle spalle 2 matrimoni : con un architetto giapponese – da cui ha avuto 2 figlie – e con un egiziano. Erika non ha mai smesso di credere nell’amore e nella passione.

Deborah ha 20 anni, lo sguardo selvatico e un corpo da pin up. E’ bella e lo sa. E’ orfana di padre e a 14 anni è scappata di casa per cercare fortuna a Milano. E’ fidanzata con Filippo, che non ha mai un soldo in tasca e non sembra affannarsi troppo alla ricerca di un lavoro.

Veronica, 35 anni, abita in un piccolo paese vicino a Reggio Emilia ed è sposata con Alberto. Quando Veronica ha conosciuto Alberto la malattia lo costringeva già su una sedia a rotelle, ed era inesorabilmente destinata a peggiorare. Si sono conosciuti a Lourdes, lei ci è andata come infermiera “per quel senso di dover aiutare gli altri”, lui come infermo: ha una forma rara di sclerosi multipla. Alberto è stato un colpo di fulmine. Prima di lui Veronica aveva messo in pratica la sua decisione di non frequentare più uomini e di non avere più storie d’amore.