Hair

Il giovane Claude, arrivato a New York per arruolarsi nei marines in partenza per il Vietnam, incontra un gruppo di simpatici hippie che cercano di distoglierlo dal suo proposito. Una discreta versione cinematografica della nota commedia musicale di Galt MacDermot, che rese in parte giustizia alle splendide canzoni, anche se arrivò con un po’ troppo ritardo sul grande schermo.
(andrea tagliacozzo)

I guerrieri della notte

Nel famigerato quartiere del Bronx, durante una riunione fra tutte le bande di teppisti newyorkesi, viene assassinato uno degli indiscussi capi carismatici. La colpa ricade ingiustamente sul gruppo dei Guerrieri che si trova così al centro di una violenta caccia all’uomo da parte delle altre bande. Dal romanzo di Sol Yurick, un film che riesce abilmente a fondere l’azione con la sociologia sullo sfondo di una New York notturna dal volto inedito. Ottima la regia di Walter Hill, autore anche della sceneggiatura assieme a David Shaber. Durante la lavorazione del film, gli attori, scambiati per veri teppisti dagli abitanti del quartiere dov’era allestito il set, hanno avuto non pochi problemi.
(andrea tagliacozzo)