Mai dire ninja

Il piccolo Farley viene addestrato al combattimento (ma soprattutto gli insegnano a rompere le cose) in Giappone. Ormai cresciuto, viene assoldato dalla Sheridan per una missione a Beverly Hills: i due finiranno per innamorarsi, proprio come nella vita reale. Una commediola d’azione di serie B e niente di più.

Zohan – Tutte le donne vengono al pettine

Zohan Dvir è uno dei più importanti membri delle forze armate israeliane: è il migliore cacciatore di terroristi del suo paese e le donne cadono ai suoi piedi. Ma da tempo Zohan medita di cambiare vita e realizzare il suo sogno più grande: diventare un parrucchiere. Durante uno scontro con il suo nemico di sempre, il terrorista palestinese Phantom, decide di simulare la propria morte e di fuggire negli Stati Uniti, dove è convinto di poter finalmente diventare un parrucchiere: il migliore, ovviamente!

Io vi dichiaro marito e… marito

Chuck Levine e Larry Valentine sono due vigili del fuoco eterosessuali (Larry ha anche due bambini) che, per per questioni economiche, si trovano a dover inscenare una relazione gay con tanto di matrimonio. Ma tenere a bada le proprie reali inclinazioni sessuali, non sarà per niente facile: soprattutto quando interviene la sensuale avvocatessa Alex McDonough (Jessica Biel).

National Security – Sei in buone mani

Due ex poliziotti rivali scoprono azioni illecite nelle alte sfere mentre lavorano come guardie di sicurezza (eh sì, probabilmente avrete già sentito qualcosa di simile…). Com’è prevedibile, questa commedia su una coppia di amici non è granché sensata neppure al suo livello più stupido, eppure Lawrence e Zahn sono sorprendentemente in sintonia e spassosi come sono sempre stati. La scena che porta alla cacciata di Zahn dalla squadra è di prim’ordine, qualunque sia il metro di valutazione; tutto il resto è mero riciclaggio.