Terror Train

Un vivace gruppo di studenti di un college noleggia un treno speciale, a bordo del quale, tra canti goliardici e scherzi feroci alle malcapitate matricole, festeggia la fine dell’anno. Ma l’atmosfera di festa viene turbata da uno sconosciuto che uccide e sevizia numerosi ospiti del convoglio. Esordio alla regia del montatore Roger Spottiswoode con un thriller decisamente banale.
(andrea tagliacozzo)

David Copperfield

Dopo la morte della madre, il piccolo David, costretto dall’odiato patrigno a lavorare in una fabbrica di vini, decide di fuggire raggiungendo a piedi, con un lungo ed estenuante viaggio, la casa di una stravagante zia. Poche le due ore di film per contenere tutti gli spunti e la ricchezza di particolari dello splendido romanzo di Charles Dickens. Una buona versione, ottimamente interpretata, anche se lontana dalle vette che toccherà David Lean nell’adattare altri due libri dello scrittore inglese:
Oliver Twist
e
Grandi speranze.
Il film ebbe due candidature agli Oscar 1935 (film e montaggio) senza vincere alcuna statuetta.
(andrea tagliacozzo)