Doc Savage, l’uomo di bronzo

Il film d’esordio per l’eroe pulp di Kenneth Robeson fu venduto (e guardato) come una pacchianata: invece è una schietta avventura in costume che è semplicemente uscita nel periodo sbagliato. La storia vede Doc (Ely) recarsi in Sud America con i suoi “Fabulous Five” per indagare sulla morte del padre, contrastato dal malvagio Captain Seas (Wexler). Divertente per i bambini e per gli appassionati, con una bella colonna sonora costruita sulle marce di John Phillip Sousa. Ultimo film per il produttore George Pal.

Chinatown

A Chinatown, il quartiere cinese di San Francisco, l’investigatore privato Jack Gittes si occupa di un caso di infedeltà coniugale. Ma durante le indagini, che si fanno sempre più intricate, viene fuori ben altro. Roman Polanski rilegge alla sua maniera – decisamente inquietante – i temi classici del poliziesco e del noir, riservandosi un piccolo ma gustoso ruolo nei panni di un gangster. Nicholson tornerà a interpretare il personaggio di Gittes sedici anni più tardi ne
Il grande inganno
. Sceneggiatura, premiata con l’Oscar, di Robert Towne.
(andrea tagliacozzo)