Festa di laurea

Negli anni ’50 un mite pasticciere viene chiamato da una signora dell’alta borghesia a organizzare la festa di laurea della figlia. L’impresa è ardua, ma l’uomo, segretamente innamorato della donna, accetta. Commedia dolceamara realizzata con grande cura dei particolari da Pupi Avati. Merito del regista se il film, nonostante il soggetto, non scade mai nel patetico, malgrado qualche momento un po’ prevedibile. (andrea tagliacozzo)

Noi tre

Un Mozart adolescente in viaggio di studio in Italia, assapora le gioie di un ambiente informale e spontaneo, opposto a quello rigido e legato all’etichetta in cui solitamente vive. Una pellicola romantica e sognante, in cui storia e fantasia si fondono, per un risultato decisamente godibile.