Vampires

Su ordine del Vaticano, Woods e la sua squadra uccidono fastidiosi vampiri nel New Mexico, mentre il capo di questi ultimi (Griffith) cerca di mettere le mani sul talismano che permetterà a lui e alla sua razza di vivere anche alla luce del giorno. Come molti dei film di Carpenter ha un buon inizio ma si affloscia alla fine. Basato sul romanzo di John Steakley Vampire$. Con un sequel: Il cacciatore delle tenebre. Panavision.

Delitto di polizia – Phoenix

Uno sbirro dell’Arizona con dipendenza dal gioco (Liotta), nei debiti fino al collo col suo allibratore, organizza un colpo con tre suoi compagni sbirri corrotti per derubare un pescecane di strozzino locale, ma naturalmente le cose si svolgono nella tipica maniera da B-movie. Questo neo-noir realizzato con stile vanta un cast superiore ma è affondato da personaggi riprovevoli e da uno script deprimente per quanto derivativo, post-moderno e tarantiniano. Ha debuttato sulla tv via cavo un anno prima dell’uscita nelle sale nel 1998. Panavision.

Harley Davidson & Marlboro Man

Tom, proprietario di un locale, si trova in difficoltà economiche. Gli amici Harley e Marlboro si propongono di aiutarlo organizzando, assieme ad altri complici, una rapina ai danni del furgone della Great Trust Bank. Il colpo riesce, ma i due, che hanno inconsapevolmente rubato un carico di droga, si ritrovano alle calcagna alcuni spietati killer. Buone le sequenze d’azione, ma tutto il resto è quasi da dimenticare. Il regista Simon Wincer aveva dato miglior prova di sé nel precedente Carabina Quigley . (andrea tagliacozzo)