Le donne hanno sempre ragione

Alan Coles, di professione psicanalista, scopre che la sua fidanzata ha avuto in passato una relazione con uno dei suoi pazienti. Non solo, apprende anche che tra gli spasimanti della donna figurava un celebre attore, marito di un’altra delle sue clienti, il quale sospetta che la moglie abbia una tresca con l’analista. Commedia prevedibile che la buona vena degli interpreti rende comunque piacevole. Tony Randall, che diventerà un celebre caratterista partecipando a numerosi film con Doris Day, era all’esordio.
(andrea tagliacozzo)

Come nacque il nostro amore

Mirtie inizia a calcare le tavole del palcoscenico a scuola. Poi, entrata in una compagnia di rivista, s’innamora del primo attore, Frank, con il quale finisce per sposarsi. Diventata madre di una bambina, la donna abbandona momentaneamente le scene per potersi dedicare interamente alla piccola. Un affettuoso omaggio al vaudeville realizzato con sfarzo di colori, bei costumi e, soprattutto, con molte canzoni nostagiche. La colonna sonora composta da Alfred Newman vinse l’Oscar.
(andrea tagliacozzo)